Nel buio di Dicembre.

 

Luci ed addobbi,

qualche manciata di giorni al Natale,

il clima natalizio e pure i tuoi guanti rossi.

Signore in pelliccia fumano trasalendo di rabbia,

i sassi schiacciati da centinaia di suole

le vetrine come vergini pronte

le buste che affollano le mani dei passanti,

ci sono i  treni che portano regali.

Poi

 Ci sono i ragazzi della stazione

che stonano, i ragazzi della stazione

rincorrono una dose, rincorrono un euro.

I ragazzi della stazione si alzano la mattina presto,

girano sui treni tutto il giorno, cuori gonfi di niente.

Il loro Natale è come un Lunedì qualunque,

manca solo qualche treno.

jack

dedicata ai ragazzi della stazione ferroviaria di Prato Porta al Serraglio, con l’augurio che la vita possa offrire loro qualcosa in più.

Annunci

c’era una volta,

un ragazzo che frequentava il Liceo. Un giorno si presentò completamente impreparato ad un’interrogazione di Italiano, tema Giacomo Leopardi.

Un giorno anni dopo un 32enne leggeva ed ammirava Giacomo Leopardi.